LETTERATURA PER IMMAGINI: ANDREA PAZIENZA E IL FUMETTO  

 

          Il terzo incontro di "Scrittori e Giornalisti nelle Scuole" stato dedicato all'arte di Andrea Pazienza. Erano presenti, come sempre, Francesco Giuliani ed Enrico Fraccacreta, insieme all'attore Franco Gravino e al cantautore Nazario Tartaglione.

          Ha introdotto i lavori Francesco Giuliani, che si soffermato sull'importanza del disegnatore Pazienza, per la cui opera fumettistica vari critici hanno parlato di letteratura per immagini, in un felice connubio tra immagine e parola. Pazienza ha lasciato un vivo segno della sua produzione, riuscendo ad influenzare anche la letteratura degli ultimi decenni, tanto che vari scrittori si sono dichiaratamente ispirati a lui.

          Ha poi preso la parola Enrico Fraccacreta, nei panni di relatore, visti i suoi noti rapporti con il disegnatore scomparso. Fraccacreta ha firmato un volumetto ormai classico, "Il giovane Pazienza", che ha conosciuto pi edizioni. Egli ha ricordato i dati salienti sulla biografia di Pazienza, ricordando tra l'altro che Benigni gli ha dedicato "Il piccolo diavolo". In seguito, l'attore Franco Gravino ha letto alcuni passi tratti da "Il giovane Pazienza".

          Non mancata una parentesi musicale, con la canzone dedicata a Pazienza da Nazario Tartaglione, che si esibito con la sua chitarra, aggiungendo un'altra sua composizione, tratta dal "Canzoniere di San Severo".

         I giovani presenti hanno espresso il loro gradimento applaudendo a pi riprese nel corso dell'incontro, che ha dimostrato quanto sia viva l'attenzione da parte delle nuove generazioni verso Pazienza, scomparso 22 anni fa, quando gli studenti che hanno affollato l'auditorium del Teatro Comunale non erano ancora nati.

 

 Giuliani d inizio alla serata; ai suoi lati, Gravino e Fraccacreta

 

  Gravino legge dei passi dal libro "Il giovane Pazienza" di Fraccacreta 

 

Una visuale dell'Auditorium del Teatro Comunale

            Torna alla scheda iniziale